Negli ultimi 50 anni, il paesaggio delle Alpi è cambiato radicalmente: le aree agricole sono state abbandonate, mentre le aree di fondo valle più favorevoli, hanno subito una progressiva intensificazione dell’uso. Tali fenomeni hanno un impatto negativo sugli ecosistemi alpini conducono alla progressiva perdita di diversità all'impoverimento culturale legato alle pratiche agricole e alla interruzione dei saperi tra le generazioni.

Si terrà il prossimo 4-5 Luglio 2019 presso il parco dell'Adamello (Cevo BS )il seminario PROMUOVERE LA DIVERSITA' AGRICOLA E ANIMALE NELLO SPAZIO ALPINO
L'incontro vuole promuovere la costruzione di una piattaforma "multistakeholder" per la gestione sostenibile della diversità agricola e animale nello spazio alpino in aree marginali. L'obiettivo è quello di facilitare lo scambio tra attori appartenenti a reti transnazionali impegnate nella gestione delle risorse genetiche, come mezzo per consentire uno sviluppo locale sostenibile, per favorire il reinsediamento dei giovani agricoltori. Tra gli obbiettivi vi è anche quello di sensibilizzare l'opinione pubblica sulla "Convenzione delle Alpi", coinvolgendo i responsabili politici e facilitando la collaborazione tra agricoltori, centri di ricerca, istituzioni locali, aree protette. nella definizione di uno schema operativo per l'uso sostenibile delle risorse genetiche attraverso le Alpi.

alpi

CERERE - Rinascimento dei cereali in Europa: incorporare la diversità nei sistemi alimentari da agricoltura biologica e a basso input

Grazie alla creazione di una solida rete multi-attore tra le comunità di pratica ed i ricercatori, il progetto CERERE si propone di convalidare, condividere e presentare le migliori pratiche esistenti sull'agrobiodiversità dei cereali e sulla qualità degli alimenti integrandole con i risultati della ricerca.

DYNAVERSITY analyses and describes the actors involved in plant genetic conservation for agriculture in order to suggest management and governance models and to construct new forms of networking. It facilitates exchange and integration of scientific as well as practical knowledge on how to best manage diversity in agriculture and in the entire food chain, restoring evolutionary and adaptation processes.

DIVERSIFOOD é un progetto europeo, finanziato dal programma Horizon 2020, e avente per obiettivo la promozione di un nuovo paradigma dei sistemi alimentare . L’ambizione del progetto é: “integrare la diversità delle colture e la creazione di reti per i sistemi alimentari locali, di alta qualità”.

Misure 16 dei PSR e GRUPPI OPERATIVI

CONSEMI - CONsolidamento di filiere cerealicole innovative basate su SEMI adattati ai sistemi agroecologici locali

fascia logo CONSEMI

CEREALI RESILIENTI 2.0 -  Diversità nei cereali per l’adattamento ai cambiamenti climatici – seconda fase

fascia logo cereali resilienti 2

CEREALI RESILIENTI SICILIA – Miscuglio evolutivo di frumento per l’adattamento ai cambiamenti climatici

fascia logo CERRES SICILIAI

SELIANTHUS - Selezione evolutiva e partecipativa di grano e girasole per l’autoriproduzione in agricoltura biologica

fascia logo SELIANTHUS

COPASUDI - Cooperazione di piccole aziende per soia ad utilizzo diretto

fascia logo COPASUDI