Ciao info.,

 l’autunno si apre, come sempre, con tante notizie.

 

La prima è una notizia freschissima e positiva per il nostro Paese. Possiamo dirlo: l’Italia resta OGM-FREE!
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha reso noto, infatti, che anche l’Italia ha inviato alla Commissione Europea le richieste di esclusione di tutto il territorio italiano dalla coltivazione di tutti gli OGM autorizzati a livello europeo. Un passo avanti importante per la nostra agricoltura, il nostro ambiente e tutti noi!

Stessa cosa non può essere detta, invece, della notizia che ha rimbalzato su tutte le prime pagine dei giornali a livello mondiale ossia quella dello scandalo dei test truccati sulle emissioni che ha travolto Volkswagen. Già nel 2012 avevamo denunciato come "su 3500 modelli presenti sul mercato e segnalati dal Ministero dello Sviluppo Economico, solo il 25% del totale sembra rispettare il limite di emissioni". Qualche anno prima, nel 2009, con il rapporto Venditori di Fumo, avevamo denunciato che oltre al danno (le emissioni alte) c’era anche la beffa (la mancanza di una corretta informazione nelle pubblicità). Ancora una volta abbiamo dovuto purtroppo aspettare l'arrivo dello scandalo perché qualcosa si muovesse.

 

In questo numero della newsletter ti segnaliamo anche l’intervista che Giunti Scuola ci ha fatto riguardo l’agricoltura sinergica e il lavoro che facciamo nelle scuole legato all’orto, e ovviamente tantissimi appuntamenti che ci vedranno impegnati nelle prossime settimane.

 

Buona lettura!

  

L’Italia resta OGM-FREE!

 Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha reso noto che anche l’Italia ha inviato alla Commissione Europea le richieste di esclusione di tutto il territorio italiano dalla coltivazione di tutti gli OGM autorizzati a livello europeo. Stiamo parlando del tristemente famoso mais MON810 della statunitense Monsanto (unico OGM attualmente autorizzato in Europa per la coltivazione) e di altre 7 varietà di mais transgenici in attesa di autorizzazione. Italia compresa sono 15 i Paesi e quattro le regioni europee che stano chiedendo la formalizzazione dei bandi nazionali (Italia, Austria, Cipro, Croazia, Francia, Grecia, Lettonia, Lituania, Olanda, Polonia, Ungheria e quattro Regioni Scozia, Irlanda del Nord, Galles e Vallonia). Stiamo quindi parlando di 2/3 dei cittadini europei e della terra coltivabile.

 

[Leggi tutto]

 

 

 

Scandalo Volkswagen, la punta di un iceberg gigantesco

 

Che le case automobilistiche fossero industrie molto potenti, di quelle che contano sui mercati internazionali, era noto a tutti. Che circa un terzo delle emissioni di CO2 (responsabili del cambiamento climatico) provenisse dal settore automobilistico, lo sapevano tutti gli addetti ai lavori come anche che 1/5 delle auto vendute in Europa fosse targata Volkswagen o che quest'ultima, con tutti i molteplici brand annessi, fosse la compagnia costruttrice di auto più importante d'Europa e con il maggior numero di vendite rispetto alle altre compagnie automobilistiche.
In pochi invece, tra cui noi ed altre associazioni ambientaliste europee oltre agli stessi costruttori di auto, sapevano che attorno alla questione test drive ed emissioni di CO2 ci fosse una folta coltrina fumosa che molto probabilmente nascondeva qualcosa di illegittimo.

  

Alla scoperta dell'orto sinergico - l'intervista di Giunti Scuola a Giorgia Bocca vicepresidente Terra! Onlus

 

Il 15 agosto scorso, si è concluso il primo campo estivo organizzato da Terra! a Lampedusa. Abbiamo lavorato, per più di una settimana, tutti insieme, volontari grandi e piccoli provenienti da tutta Italia, lampedusani, Terra!, Circolo Legambiente Esther Ada, Università di Palermo, ragazzi del Centro diurno dell’isola, per riqualificare un terreno su cui nasceranno, da settembre, i primi orti del progetto Porto l’Orto a Lampedusa.

 Il libro del mese

 

“L’orto sinergico e altre colture” a cura di Terra!Onlus

 

 

5x1000

 Dona il tuo 5x1000 a Terra! Onlus codice fiscale: 97502710581

 

Appuntamenti da ricordare

 

 2 ottobre: "Terra! Onlus alla Biodomenica di Genova" Genova, dalle ore 10.30 alle 20.

 

9 ottobre: "“Compost take away” il laboratorio di Terra! per l'Open Day REUSE / MED 3R" Genova, dalle ore 10 alle 11.30.

 

10 ottobre: "Il laboratorio di Terra! sulle erbe antiche alla Notte bianca dei bambini" Genova, dalle ore 18.

 

18 ottobre: "“Orti Urbani. Istruzioni Per l'Uso” - L'incontro di Terra! Onlus a “Fa' la cosa giusta!” Torino" Torino, dalle ore 12 alle 13.

 

18 ottobre: "#FilieraSporca a “Fa' la cosa giusta!” Torino" Torino, dalle ore 17 alle 18.

 

24 e 28 ottobre: "I frutti selvatici dell’autunno" Genova.

 

24 ottobre: "Lampedusa - incontro formativo su creazione semenzaio, tempi di semina e specie autoctone" Lampedusa, dalle ore 17 alle 19.