Lo scambio è avvenuto il 14 aprile durante la manifestazione “Non vogliamo OGM” e fa parte delle azioni della campagna portata avanti dalla Red de Semillas spagnola “Coltivia la diversità. Semina i tuoi diritti”.

 

La campagna denuncia la serietà del problema della perdita della diversità nelle campagne spagnole, ha lo scopo di portare all’attenzione della società civile la necessità di conservare e mantenere la biodiversità agricola locale come garanzia di sicurezza e sovranità alimentare e di fare pressione sulle istituzioni politiche spagnole affinché le varietà agricole locali e tradizionali ritornino nei contesti rurali e affinché gli agricoltori siano liberi di produrre, scambiare e vendere i propri semi.
Per il 17 aprile, sempre a Madrid, durante la “Giornata internazionale della lotta contadina” la Red de Semillas, sotto lo slogan “per la difesa delle varietà tradizionali e del libero scambio delle sementi” promuoverà il dono e lo scambio di semi.
Per maggiori informazioni: http://www.siembratusderechos.info/