Questo stiamo facendo e questo sarà l’impegno il 14/15 ottobre. Abbiamo pensato a plenarie e a cinque tavoli di lavoro (tavolo agricoltura, tavolo lavoro contro il caporalato, tavolo territorio e beni comuni, tavolo mutualismo e confederalità sociale, tavolo montagna) la cui elaborazione è stata costruita in questi mesi dalle decine di realtà che hanno aderito e, alla fine, ne uscirà una elaborazione da cui ripartire a lavorare subito sui territori, per un’altra agricoltura possibile e per una confederalità sociale che ci veda in campo con pratiche solidali e mutualistiche su tutti i fronti: dalla lotta al caporalato anche nelle campagne orobiche, alle mobilitazioni contro il consumo del territorio, alla costruzione di pratiche di autoproduzione che incontrino l’esigenza di sostegno al reddito di tante fasce di popolazione a cui è negata l’accessibilità al cibo.
Ci teniamo a ribadire che tutto il percorso della Rete bergamasca per l’alternativa al g7 è opera di attivisti e cittadini che hanno messo tempo, sacrificio e parte della vita per questo progetto e, di fronte alle spese assurde sostenute dall’amministrazione per il g7, noi opponiamo le nostre modalità di autofinanziamento solidale e partecipato.
INVITIAMO TUTTI I CITTADINI a recarsi all’Edonè per scoprire chi siamo e cosa diciamo, riguarda tutti, riguarda la tutela dell’ambiente in cui facciamo crescere i nostri figli e il cibo che gli diamo, riguarda noi del Nord del mondo, riguarda i popoli del Sud, che con le politiche decise al summit del g7 in Città alta, in continuità con le precedenti, vedranno la loro condizione di vita ulteriormente aggravarsi e, per lo sfruttamento delle loro terre, migrare nei nostri paesi ricchi, fermo restando che poi li bloccheremo in mezzo ai mari perché “dobbiamo aiutarli a casa loro”.
Vi aspettiamo sabato e domenica mattina al Forum Alternativo e domenica pomeriggio alle 14 in piazza, a partire dalla stazione, per manifestare pacificamente, ma dicendo a gran voce, no noi non ci stiamo e costruiamo l’alternativa.

Rete bergamasca per l’alternativa al g7

aderenti:
Acli Terra Lombardia Alternainsieme San Paolo d'ArgonAri Associazione Rurale Italiana Asia BergamoAssociazione Gaia animali e ambiente Associazione Animante BergamoAssociazione Gli ArmadilliBarrio CampagnolaBrigate Solidarietà Attiva BergamoCittadinanza sostenibile BergamoComitato "I Bastioni di Orione" Possibile BergamoCollettivo politico di Alzano LombardoComitato di lotta per la casa BergamoComitato Seriate per TuttiComitato Stop Ttip MilanoCooperativa sociale AmandlaCooperativa Il Sole e la TerraC.s.a. Pacì PacianaDesr Distretto Rurale di Economia Solidale (Parco agricolo sud Milano)Ex OPG Occupato Je so' pazzo NapoliGap Gruppo di Acquisto Popolare BergamoGas Caracol Franciacorta (Bs)Gas di Baggio (Mi)Intergas Bassa Val Seriana (GAS Torre Ranica, Pan GAS, Quater GAS)Laboratorio Permacultura Temperata BergamoMagazzino 47 BresciaNo Parking Fara BergamoRifondazione Comunista Circoli di Seriate, Dalmine, Vacalepio e Valcavallina, Federazioni di Bergamo e Brescia, Comitato regionale lombardoRadio VostoR@p Rete per autorganizzazione popolareRiMake MilanoRiMaflow Trezzano sul Naviglio (Mi)Sindacato Generale di Base SGB BergamoSinistra Anticapitalista Circolo "Guido Puletti" BresciaSinistra Italiana BergamoSpazio sociale La Boje! MantovaUnione Inquilini BergamoAttac ItaliaBilanci di Giustizia rete nazionaleDeafal (ong)FuorimercatoComitato Stop Ttip ItaliaIl sindacato è un'altra cosa/CgilTerra NuovaWoof ItaliaUnione Inquilini