Notiziario N° 106 del 27 maggio 2014

832 - CAMPAGNA PER L'AGRICOLTURA CONTADINA
Massimo Angelini ci trasmette la lettera inviata dalla nostra associazione ai membri del "Coordinamento nazionale della Campagna per l'Agricoltura contadina":

Dopo l'assemblea sulla Campagna tenuta a Milano il 29 marzo, ai membri del CD del Consorzio ho trasmesso il verbale inviatomi da R. Schellino, la descrizione del nuovo assetto organizzativo della Campagna e nuovamente, in seconda battuta, le 'linee guida' chiedendo se, alla luce dell'evoluzione avuta dal 2009 a oggi, il Consorzio intenda confermare adesione e sostegno all'iniziativa.
I membri del CD, con risposta disgiunta ma con voto unanime, hanno scelto di non confermare l'adesione e il sostegno all'iniziativa, concordemente non riconoscendosi più nell'evoluzione che dal documento in cinque punti oggetto di petizione proposto nel 2009 ha portato alle attuali linee guida "per una legge quadro sulle agricolture contadine" e nell'assetto organizzativo che a essa si è accompagnato.
La decisione del CD sarà portata all'assemblea del Consorzio, dove eventualmente potrà non essere confermata: nel frattempo per il Consorzio è operativa e vincolante.
Restiamo comunque attenti all'iniziativa, per la quale chiediamo di essere tenuti informati, non escludendo - trattandosi di un oggetto in progressiva evoluzione - di potere tornare a riconoscerci in essa e, così, a essa assicurare il nostro pieno appoggio.

A nome dell'Associazione per la Terra e la Cultura Rurale
Consorzio della Quarantina,
il presidente, Massimo Angelini

 

Si allega uno dei pareri pervenuti in seguito alla consultazione.

 

"Cari amici,
dopo aver letto con attenzione il lungo allegato delle Linee Guida e averne confrontato la parte finale (quella più propositiva, se così si può dire) con il testo su cui abbiamo raccolto le firme nel 2009 posso solo dire che a me sembrano due cose simili solo nell'intestazione ma assai diverse nei contenuti. Dirò di più, non mi sembra corretto continuare a raccogliere firme sulla base di un testo che di fatto è stato accantonato, come si sta ancora facendo sul sito www.agricolturacontadina.org
Le Linee Guida sono una traduzione in linguaggio politico del testo esplicito che avevamo condiviso prima che partisse la raccolta di firme, il che significa che ci stiamo allontanando dall'obiettivo anziché avvicinarci. Avevamo trovato questioni concrete e elaborato proposte nette, che non lasciavano più spazio a compromessi o giri di parole: la risposta che gli amministratori pubblici e i nostri rappresentanti nelle istituzioni dovevano darci era un sì o un no.
Per di più, questo continuo confluire di soggetti nella Campagna secondo me non contribuisce a rafforzarla ma la sta indebolendo; condividere non può voler dire ridiscutere da capo una proposta ogni volta che viene aggiunta una sedia al tavolo.
Per concludere, non riconosco queste Linee Guida come un'evoluzione della Campagna ma come una cosa diversa che non mi appassiona e che non riesco a sostenere.
Un caro saluto.
Fabrizio

 



833 - NOTIZIARIO RSR – SPECIALE “COLTIVIAMO LA DIVERSITÀ! IL MESE DEI CEREALI”

Vi segnaliamo un numero speciale del notiziario della Rete Semi Rurali dedicato alla Campagna di semina – Coltiviamo la diversità! Il mese dei cereali, con il calendario di tutte le iniziative di cui RSR è conoscenza e nelle quali è comunque coinvolta RSR o i suoi soci. Altre sono in via di definizione e verranno comunicate con adeguato anticipo.

Leggi il notiziario

 


834 - INCONTRO DEDICATO ALLA COLTIVAZIONE E TRASFORMAZIONE DI CEREALI IN MONTAGNA

Da Riccardo Franciolini della Rete Semi Rurali riceviamo il seguente invito:
Carissimi,
nell'ambito di Coltiviamo la diversità! 2014 stiamo organizzando presso l'az. agr. Salerin a Demonte in provincia di Cuneo per i giorni 27-28 giugno un incontro dedicato alla coltivazione e trasformazione di cereali in montagna.
L'iniziativa intende offrire un'occasione di confronto e scambio di conoscenze e esperienze sulla coltivazione, la trasformazione e la costruzione di filiere cerealicole in area montana. Avremo occasione di visitare il campo catalogo coltivato da Roberto Schellino nella sua az. agr. Salerin e di collaborare alla realizzazione di laboratori di panificazione. Sarà inoltre un'ottima occasione per confrontarsi sulle problematiche legate alla ricostruzione delle filiere dei cereali in area montana.
Ci rivolgiamo quindi ai Soci della Rete Semi Rurali e per conoscenza all'Alleanza per il Paesaggio Terrazzato per fare appello a coloro che volessero partecipare all'incontro raccontando le loro esperienze di segnalarcelo - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel: 3481904609 - al più presto in modo da poter organizzare al meglio il programma delle due giornate.
Un caro saluto
Riccardo Franciolini

 


835 - INCONTRO NAZIONALE DI GENUINO CLANDESTINO

Il 16-17-18 maggio si è tenuta a Roma, al Centro sociale CSOA con sede nel Forte Prenestino, l’assemblea annuale di Genuino Clandestino, la rete di comunità in lotta per l'autodeterminazione alimentare, che con la campagna "Terra bene comune" difende il suolo da pratiche agricole dannose e grandi opere con fatica, sudore e passione. Erano presenti i rappresentanti di circa 200 realtà locali che il sabato hanno discusso in sette tavoli di lavoro tematiche fondamentali per l’affermazione di un movimento di grande respiro che restituisca alla vita contadina la sua vera natura. La domenica mattina si è invece tenuta una assemblea pubblica sul tema “Mangiare nella crisi”.

Leggi tutto

 



836 - ARTICOLO: AGRICOLTORI CONTRO LA “MIOPIA” UE

Il socio Davide Camera ci ha inviato un artcolo pubblicato da "Il Sole 24 ore " il 22 maggio dal titolo "Agricoltori contro la “miopia” UE".
Il 21 maggio a Milano si è tenuto un maxi-raduno di Coldiretti con circa 12.000 agricoltori provenienti dal Nord Italia, durante il quale è stato messo in evidenza il grave problema del falso "Made in Italy", che vale 60 miliardi nel mondo, con frodi alimentari cresciute del 248% fra il 2007 e il 2013, anno per il quale il fatturato delle agromafie viene stimato nell'ordine dei 14 miliardi. Si è puntato l'indice contro l'Unione Europea, ritenuta colpevole di non avere adottato misure adeguate per combattere il problema

Leggi l'articolo (PDF)

 



837 - RETTIFICA DI UNA NOTIZIA PUBBLICATA SUL NOTIZIARIO

Nel numero 102 del 16 marzo 2014 del notiziario abbiamo pubblicato la posizione del Consorzio della Quarantina in merito all'intenzione da parte di Terre e Tradizioni di registrare come brevetto la denominazione dei grani tradizionali siciliani.
Riccardo Franciolini della Rete Semi Rurali ci informa che Terre e Tradizioni ha solo registrato i nomi delle varietà di grano antico che coltivano per proteggerli da operazioni tipo Kamut.

 



838 - LIBRO "LA CHIAVE E IL SUO ANELLO" DI GIUSEPPE LISI

Massimo Angelini ci informa:
Sperando di dare un'informazione gradita, presento un'importante novità editoriale:
LA CHIAVE E IL SUO ANELLO
Alle radici dell'anima popolare
di Giuseppe LISI
Pentagora, Savona 2014, formato 11,3x18, 128 pagine fittamente illustrate, 10 euro
UN NUOVO LIBRO DI GIUSEPPE LISI, vincitore del Premio Viareggio 1970 con "La cultura sommersa".
I ferri e le ‘sferre’, il fiocco, la chiave e il suo anello, il cerchio e la spirale, attraverso il linguaggio dell’analogia, ci parlano di un modo di conoscere e pensare il mondo comune dell’anima popolare, radicato nel tempo delle generazioni e oggi quasi incomprensibile allo sguardo contemporaneo. Con questi testi, Lisi porta a compimento una riflessione sul mondo contadino e popolare e sulle analogie che ne intessono la cultura iniziata oltre quarant’anni fa.Gli oggetti sono luoghi di associazioni mentali letteralmente coperte di pensieri: sono i luoghi dove più le associazioni si concentrano più assumono valore emblematico, diventando le punte emergenti di una cultura ora sommersa.In appendice, il saggio "Ex Contadini".
Il libro può essere richiesto direttamente alla Casa Editrice,
scrivendo all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vai alla scheda del libro

 



839 - FESTA DI AGRISPESA 2014

Per la Festa di AgriSpesa il 1° giugno sarà possibile visitare un’azienda agricola di montagna: L’Impronta. Si trova a Moiola, in Alta Valle Stura, dove Cinzia e Anna raccolgono erbe, allevano asini e vivono l’agricoltura come occasione di collaborazione con centri di assistenza sociale. È merito loro se fino all’estate faremo… scorpacciate di erbe e frutti spontanei. Bouquet profumati che Cinzia e Anna raccolgono in montagna e compongono con cura insieme ai giovani collaboratori del loro progetto Erbe per la Mente. A breve avremo i fiori di acacia e di sambuco per le frittelle e le cotture in pastella. Cinzia e Anna promettono, inoltre, che raccoglieranno per noi ogni frutto del bosco, dalle fragoline alle spugnole!

Vai all'evento

 



840 - LA PAGINA FACEBOOK DEL CONSORZIO

Nella pagina Facebook del Consorzio potete trovare moltre altre interessanti notizie sul mondo rurale.
https://www.facebook.com/ConsorzioQuarantina

 




Attenzione!
Se nel notiziario i collegamenti ai vari link non si aprissero, vi ricordiamo che è possibile visualizzarlo anche sul nostro sito www.quarantina.it.
Vai al notiziario sul sito