UN IMMENSO E SENTITO GRAZIE DA TUTTO IL

GRUPPO COLTIVARE CONDIVIDENDO.. a tutte e tutti coloro che hanno partecipato a “Chiamata a raccolto” e hanno pertanto consentito a questa giornata..di essere una giornata davvero stupenda!!!

Migliaia i visitatori giunti a Villa Patt (qualcuno li ha stimati in 10.000) dove hanno potuto visitare una trentina di banchetti dediti alla “mostra, scambio, donazione” sementi antiche

e riproducibili. Una miriade di realtà venute nel bellunese da svariate regioni del Nord/Centro Italia e dall'estero. Oltre alle sementi sono state condivide conoscenze, saperi, esperienze legate a un coltivare sano e sostenibile. Tantissime le sementi donate e le relazioni nate e consolidate..un qualcosa che riteniamo a dir poco essenziale

 

Molto partecipate anche le conferenze, ad iniziare da quella di sabato sera in cui due relatori d'eccezione Alberto Olivucci (presidente di Civiltà Contadina) e una rappresentate di Arche Noah (una tra le più grandi realtà europee di recupero, conservazione e miglioramento di sementi antiche) hanno raccontato a oltre cento persone metodologie di selezione partecipata delle sementi e le leggi che regolano (o meglio condizionano negativamente) il settore. Domenica una sala gremita ha ascoltato Anna Morera una delle massime esperte in permacoltura e rigenerazione del suolo, portata a Sedico dall'associazione Liberamente Valbelluna che ha organizzato il convegno

Molto partecipati anche in convegni del CREA sulla questione mais e cereali, di Arche Noah sulle sementi, la premiazione dei bambini delle scuole di Sedico per meriti legati al coltivare l'orto scolastico e la proiezione di “the lest farmer” film proposto da Samarcanda

 

Altro luogo molto frequentato il mercatino dei prodotti sani, genuini e biologici con una trentina tra coltivatori bellunesi e non che hanno fatto conoscere ai tanti visitatori le nostre tipicità ed eccellenze prodotte senza danneggiare salute, ambiente e territorio.

 

Tanta la soddisfazione per questa riuscitissima edizione di Chiamata a raccolto, sia per la qualità degli espositori, molto variegati e capaci di unire l'entusiasmo (in primis dei “bambini pirati”), alle conoscenze ed esperienze affinate sul campo. Ma anche per la massiccia risposta da parte dei visitatori, molto giunti da fuori provincia, che hanno ribadito la loro forte sensibilità verso il coltivare sano, la biodiversità e le tipicità del nostro territorio. Un potenziale enorme per questa nostra Terra anche in termini economici, di costruzione di filiere capace di fornire cibo sano e non delocalizzabile.

Sta a noi lavorare..e bene su questi “semi” attorno ai quali si puo' poco se si lavora da soli..ma molto se si riesce a fare rete e costruire comunità

 

sara%2Bemilie.JPG
piccole salvatrici di sementi crescono

 

Immancabile un grazie all'Amministrazione Comunale di Sedico e alla Pro Loco che ci hanno appoggiato, sostenuto e aiutato non poco..

 

convegno2.JPG
grazie da Johannes

tiziana%2Be%2Bros.JPG
grazie da Tiziana e Rosmarie

stefano.JPG
Grazie da Stefano

chiara2.JPG
grazie da Chiara

 

GRAZIE DA TUTTI QUANTI NOI!! da quelli fotografati.. da quelli non fotografati.. da quelli presenti a Villa