In seguito alla nostra lettera in cui chiedevamo un aiuto per la collezione di alberi da frutto detenuta da Archelogia Arborea, qualche giorno fa abbiamo ricevuto la risposta della Regione Umbria. Nella lettera (scaricabile dal nostro sito) la Regione fa presente che non ha la "strumentazione programmatica e finanziaria idonea" e rimanda ai bandi del Piano di Sviluppo Rurale come strumento di aiuto.
Crediamo che la Regione avrebbe e dovrebbe fare di più sia per dare attuazione alla sua legge regionale di tutela della biodiversità agricola, sia per dare implementazione al Trattato FAO sulle risorse genetiche agricole. In ogni caso sarà nostra cura informare i lettori del sito sui seguiti di questa vicenda