You need the Flash plugin to see this content Download Macromedia Flash Player
I legami : Comunicato stampa documentario Geo&Geo 'Le mele di Tolstoy' con la Fondazione Archeologia Arborea
Inviato da riccardofr il 31/10/2017 8:37:36 (48 letture) News dello stesso autore

MERCOLEDI 25 OTTOBRE GEO & GEO RAI 3 ore 18,20.
REPORTAGE DA YASNAYA POLYANA, TENUTA DI LEV TOLSTOY , TULA, RUSSIA
Isabella Dalla Ragione Presidente della Fondazione Archeologia Arborea onlus, riconosciuta a
livello internazionale per il suo lavoro sulle vecchie varietà di frutta, collabora da anni con la
Fondazione Tolstoy e ha proposto questo progetto di documentario alla RAI trasmissione
GEO & Geo .

Lo scorso settembre, nel periodo di produzione delle mele, il documentario è stato realizzato,
filmando sia il frutteto Tolstoy che altri frutteti dei grandi scrittori russi tra cui Dostoyevsky
e Bolotov. La prima parte (quella dedicata a Tolstoy) andrà in onda mercoledì 25 ottobre
alle ore 18,20 su Geo&Geo Rai 3.
Il frutteto di Yasnaya Polyana è uno straordinario patrimonio culturale, storico, genetico. La
grande tenuta appartenuta e tanto amata da Tolstoy è caratterizzata dalla presenza di splendidi
edifici (la casa Volkonsky, casa Kuzminsky, casa di nascita di Tolstoy, il pavillon, la casa di
Tolstoy,) e da diverse parti a parco vero e proprio, con viali, grandi piante e laghi e laghetti e i
grandi frutteti .
Il primo frutteto fu piantato dal conte Volkovsky, nonno di Tolstoy, poi Lev nella seconda metà
dell’ ‘800 piantò altri 30 acri di frutteto. Alla fine del 1800 dunque il frutteto era circa 100 acri.
Dopo Tolstoy e con la rivoluzione sovietica molte cose cambiarono, ma il frutteto resiste e ci sono
ancora alcuni meli dell’epoca Volkovsky e anche alcuni meli della varietà Palasatka piantati dalla
mamma di Tolstoy
Il frutteto ha un grande valore genetico e come catalogo, è in definitiva un serbatoio di biodiversità
da conservare e condividere, da utilizzare per riprodurre e ridiffondere. Oltre alla genetica e alla
storia, il frutteto è legato intimamente alla cultura della Russia ma in definitiva alla cultura
mondiale. Del suo luogo tanto amato Lev Tolstoy scrive:
“senza Yasnaja Polyana difficilmente posso raffigurarmi la Russia. Senza quel villaggio vedrei
forse più chiaramente le leggi generali riferibili alla mia patria, ma non l’amerei con passione’.
Oltre la visita al frutteto di Tolstoy, nel documentario potrà essere vista anche la trasformazione
tradizionale delle mele in pastilla, dolce tipico russo, lavorazione che viene realizzata nella città di
Kolomna, altro luogo importante per la collaborazione di Isabella Dalla Ragione con la Russia , in
particolare con il Museo Pastilla di Kolomna.

News precedente - News successiva Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news


Segnala questa news

                   

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
 
Via di Casignano, 25
50018 Scandicci (FI)
Mob +39 3481904609
FAX 1782283769