You need the Flash plugin to see this content Download Macromedia Flash Player
I legami : Aprebes - Updates on Plant Variety Protection - Issue #27, 30 March 2017
Inviato da riccardofr il 19/4/2017 9:33:54 (31 letture)

  1. Editorial
  2. Pakistan's Plant Breeders' Rights Act adopted by the National Assembly
  3. Publications

  • African Centre for Biodiversity (February 2017) The BAYER-MONSANTO merger: Implications for South Africa’s agricultural future and its smallholder farmers
  • Global Network for the Right to Food and Nutrition (October 2016): Right to Food and Nutrition Watch, “Keeping Seeds in Peoples’ Hands“
  • Bric Wall (6 November 2016): New Requirements in Brazil for Plant Variety Protection Applications in View of Brazil’s Biodiversity Law
  • Halewood, M (ed.) (2016) Farmers' Crop Varieties and Farmers' Rights. Challenges in Taxonomy and Law

  1. Subscription, Feedback & Contact

 

Leggi tutto... | altri 12009 bytes | Commenti?
La questione sementi : Via libera della Commissione Europea ad acquisizione Syngenta da parte di ChemChina
Inviato da riccardofr il 11/4/2017 9:30:00 (67 letture)

Era dal giorno della notizia dell'acquisizione che si attendevano i consequenziali sviluppi autorizzativi da parte delle autorità europee competenti. Il 5 aprile ChemChina eSyngenta hanno annunciato di aver ricevuto l'approvazione da parte della CommissioneEuropea per la proposta di acquisizione della società di Basilea da parte del colosso statale cinese.

Ciò rappresenta un importante passo verso la chiusura della transazione, la quale dovrebbe avvenire entro il secondo trimestre del 2017 dando origine a uno dei più significativi poli mondiali della chimica e della genetica agraria.




Fonte: Agronotizie


Autore: Donatello Sandroni





Commenti?
La questione sementi : Legge agrobiodiversità - DM 1803 del 9 febbraio 2017
Inviato da riccardofr il 31/3/2017 13:23:42 (94 letture)

Testo del Decreto Interministeriale n. 1803 del 9 febbraio 2017

Commenti?
I legami : COMUNICATO STAMPA ARI - A. Onorati eletto nel Comitato di Coordinamento di ECVC
Inviato da riccardofr il 31/3/2017 7:30:00 (90 letture)

L’agricoltura contadina italiana ha rafforzato la sua presenza all’interno del Coordinamento Europeo Via Campesina (ECVC) con l’elezione di Antonio
Onorati di ARI, Associazione Rurale Italiana, nel comitato di coordinamento.



Lo ha deciso l’Assemblea Generale di ECVC, che si è tenuta dal 22 al 24 marzo alla città dell’Altraeconomia di Roma, a 5 anni dall’ultima assemblea
in Italia e in occasione delle celebrazioni del 60° anniversario del Trattato di Roma, che diede il via alla PAC e alla CEE.
“Bisogna spazzare via gli equivoci, tutti devono sapere che l’agricoltura contadina nutre l’Europa - ha detto Antonio Onorati. I cosiddetti piccoli contadini producono oltre il 70 per
cento del cibo consumato nell’Unione Europea. Danno occupazione a almeno 25 milioni di persone, dopo gli stati dunque i contadini sono il maggior datore di lavoro in Europa. Man -
tengono vive le aree rurali, che altrimenti si spopolano, con tutte le conseguenze ambientali e sociali che sono sotto i nostri occhi.”
Il futuro della politica agricola comunitaria e la situazione dei lavoratori agricoli migranti ed autoctoni sono stati temi centrali della due giorni di lavori.
Importante sostegno dei delegati delle 21 organizzazioni di 18 Paesi europei è stato dato all'impegno per avere al più presto in Italia la legge che riconosca le agricolture contadine.
La convocazione dell’Assemblea generale di ECVC a Roma è stata una scelta simbolica determinata dalla volontà di far sentire la voce dei contadini alla manifestazione più parte-
cipata tra quelle organizzate a Roma il 25 marzo: “La Nostra Europa”.
Per la terra, il lavoro, la salute e la dignità le parole d’ordine della delegazione di ECVC. I contadini, in testa al corteo, hanno rivendicato il diritto di tutti a un’alimentazione sana, di qualità e a prezzi equi, il diritto a un lavoro dignitoso e a una politica agricola giusta e sostenibile in una Europa dei Popoli e della Solidarietà.
Prima della manifestazione, in Piazza Vittorio Emanuele II, ECVC e ARI hanno organizzato azioni teatrali con interventi di contadini di numerosi paesi. Un clima festoso, segnato
però dalle profonde inquietudini sul futuro.
I principi fondativi dell’Europa agricola infatti sono stati ignorati in larga misura nelle politiche degli ultimi 60 anni: il mondo contadino è stato penalizzato da misure volte soprattutto
ad attuare programmi commerciali scritti su misura per le esigenze dell’agroindustria, con effetti devastanti per l’agricoltura e i distretti rurali, privando di fatto i contadini europei dei
loro diritti e i cittadini europei della sovranità alimentare.
Lo dimostra il fatto che ECVC e ARI siano state le uniche organizzazioni agricole presenti alla manifestazione. Un’assenza che Antonio Onorati commenta così:
“C’è un conflitto di interesse. Le organizzazioni agricole maggioritarie hanno difeso il modello che la politica agricola comunitaria ha spinto: meno aziende, sempre
più grandi, più commercio internazionale liberalizzato, un’agricoltura industriale che avrebbe dovuto avvantaggiare i consumatori. Il risultato è un aumento dei
prezzi che in Italia in 12 anni è cresciuto del 25%.
Le grandi associazioni agricole sono diventate dei prestatori di servizi e molti dei servizi che forniscono sono pagati dalle risorse comunitarie.”



GLOBALIZZIAMO LA LOTTA! GLOBALIZZIAMO LA SPERANZA!
Per info: info@assorurale.it

Commenti?
I legami : Consultazione online della Commissione Europea sulla Nuova PAC
Inviato da riccardofr il 30/3/2017 7:35:13 (80 letture)

La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica per raccogliere le opinioni dei cittadini europei sulla Pac post 2020.


La Pac è una politica fondamentale per l 'Ue, per questo la Commissione europea intende ascoltare la voce dei cittadini e degli stakeholders, attraverso la risposta ad un questionario online, che è aperto fino al 2 maggio 2017. I contributi ricevuti aiuteranno la Commissione europea a definire le future priorità della politica agricola.


  https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/FutureCAP

Commenti?
 
Via di Casignano, 25
50018 Scandicci (FI)
Mob +39 3481904609
FAX 1782283769