You need the Flash plugin to see this content Download Macromedia Flash Player

PROGRAMMA "SEMI DEL SAPERE"

Promuovere un'agricoltura contadina, ecologica e solidale in Europa

(scarica il documento)

ll documento è una pubblicazione del programma europeo “Semi del Sapere”,  in cui si sintetizzano le attività svolte dall’ottobre 2006 all’aprile 2007.

Coordinato dall’ ong BEDE (Francia), e da Reseaux Semences Paysannes (Francia)  e inf’OGM, il programma è stato svolto in collaborazione con la Red de Semillas “Resembrando e Intercambiando” (Spagna), EHNE e Assemblea Pagesa de Catalunya (Spagna),  Colher para Semear (Portogallo),  FNAE e INf’OMG (Romania), Agrolink (Bulgaria), Rete Semi Rurali e Centro Internazionale Crocevia (Italia).
Le attività hanno riguardato una serie di viaggi di scambio in 5 paesi europei (Spagna, Portogallo, Italia, Romania e Bulgaria), grazie ai quali 30 contadini, divulgatori e membri di associazioni si sono confrontati su temi quali: la biodiversità coltivata, i diritti dei contadini/agricoltori e la lotta contro la contaminazione OGM.
Nel testo si introduce il perchè della nascita di movimenti legati alle “sementi contadine” e a sistemi “agroecologico” in un Europa dove le politiche agricole sono sempre più rivolte al sostegno dell’industrializzazione in agricoltura e si approfondiscono, descrivendo le esperienze degli agricoltori coinvolti, i seguenti temi:
1.la conservazione dinamica della biodiversità coltivata (Le iniziative collettive di conservazione, le iniziative dei cittadini con le istituzioni pubbliche, ricerca e saperi contadini);
2.l’organizzazione collettiva: l’emergenza di nuove comunità (le comunità locali e regionali, l’articolazione delle reti a livello nazionale);
3.trasformazione in azienda e valorizzazione dei prodotti (la vendita diretta, la trasformazione dei prodotti in azienda o nelle comunità locali, la valorizzazione del patrimonio culturale);
4.impatto di norme e regolamentazioni europee (le leggi sulle sementi contadine tra compromessi e tolleranza, le norme sanitarie che ostacolano la produzione in azienda, la non-coesistenza delle sementi contadine con le colture transgeniche).

Nel documento si trovano inoltre la lista dei partecipanti ai viaggi e le organizzazioni di accoglienza.

Hanno sostenuto il Programma: Fondation de France, Fondation pour le Progés de l’Homme, Fondation un Monde par Tous e il programma di formazione Leonardo da Vinci dell’Unione Europea.

Traduzione in Italiano a cura di Paola Nonne

Versione stampa
Invia a un'amico
all'inizio della categoria
Attività e prodotti del Coordinamento Europeo delle Reti Sementi
 
Via di Casignano, 25
50018 Scandicci (FI)
Mob +39 3481904609
FAX 1782283769