Vi riportiamo quanto riportato da uno dei partecipanti per Consorzio della Quarantina e associazione BRF riguardo al corso/incontro della Rete Semi Rurali, tenutosi a Rosignano marittimo (LI) il 27-28 novembre..


Queste poche righe non sono un verbale fedele dell'incontro di questi ultimi 2 giorni a Rosignano ma solo il succo che ne ho tratto personalmente. Il verbale dovrebbe seguire una volta che Maria Francesca lo avrà completato.
L'oggetto dell'incontro era un confronto sulla costituzione e le modalità di funzionamento di una banca dati dedicata allo scambio di sementi tra i membri della rete.
Erano presenti membri di :
Asci toscana e Liguria, Quarantina, Fierucola, Aiab Lombardia e un membro dello staff nazionale, Woof, ... Altre organizzazioni che forse non ho ben identificato. In totale circa 25 persone.
L'incontro è stato nutrito dalle testimonianze dirette di iniziative simili in Spagna e Francia. Molto interessante, le 2 esperienze presentano analogie ma anche differenze notevole. Mi è piaciuto molto il metodo spagnolo. Ho avuto modo di apprezzare la qualità delle persone provenienti dalla Francia. (la comunicazione era più agevole) Veramente notevole.
La proposta dell Consorzio della Quarantina - Adesione congiunta alla propria associazione e alla Rete Semi Rurali - è stata sostanzialmente riconosciuta come valida. E stato riconosciuto come valido il metodo dell'adesione individuale come sostenitore alla RsR. Questa adesione è un preliminare indispensabile al sistema di scambio di semi. Questo metodo dell'adesione congiunta verrà quindi proposto a tutte le associazioni membri della rete. In alcuni casi questo metodo verrà adattato al contesto.
Mi piace il principio generale dello scambio di piccole quantità. Implicitamente si vuole favorire, nelle aziende agricole, il recupero e la diffusione di metodi di produzione e moltiplicazione della semente. Questi metodi si portano dietro anche metodi di selezioni. Un tempo tutti i contadini sapevano farlo. e oggi?
La Fierucola sta facendo i passi necessari per entrare nella rete. Ha avviato un iniziativa che porterà ad una fieruola (quella di febbraio) dedicata ai semi e allo scambio.
Arcoiris (piccola ditta sementiera bio) ha chiesto di entrare nella rete.
Conseguenze a livello Ligure/ Asci/ Quarantina.
Asci: Con vari soci Asci ci sembra opportuno convocare una prossima Assemblea Generale nazionale a gennaio e dedicare uno spazio alla questione semi, RSR, Bancadati....
Soci RSR Ligure: Ci chiediamo se non è il caso all'occasione di un prossimo incontro pubblico, che l'Asci Liguria sta preparando sul tema Semi e Ogm, di lanciare in quella occasione una proposta:
- partendo dal patrimonio del mandillo dei Semi promosso dalla Quarantina,
- allargando questo patrimonio a tutti i soci delle organizzazioni membri di RSR: Asci Liguria, Aiab liguria, Woof, Civilta contadina, .... (incentivando l'adesione congiunta o diretta alla RSR)
- costituire sul campo una specie di nodo RSR ligure vissuto a traverso l'esperienza diretta dello scambio dei semi e in diretta connessione con la banca dati in corso di costituzione.


Philippe Lemoussu