Attività
Sono ormai molte le attività che vedono partecipe Rete Semi Rurali insieme ai suoi soci. Per renderle più chiare e trasparenti abbiamo creato questa sezione del sito, organizzandole sulla base delle diverse tipologie: progetti italiani, progetti di ricerca europea, le campagne, gli incontri di Rete Semi Rurali e quelli a livello europeo del Coordinamento Let's Liberate Diversity (ECLLD). Nel tempo aggiorneremo questa sezione con la parte storica del vecchio sito, in modo da condividere sul sito il lungo percorso fatto in questi 10 anni.

Progetti Italiani

  • biodiversità in filiera: campagna RSR, Rete Humus, CoEnergia +

    L'ACCORDO TRA CO-ENERGIA, RETE SEMI RURALI, RETE HUMUS Il consumatore si sente sempre più coinvolto in ciò che consuma, sempre Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Progetti Europei

  • DYNAVERSITY - Conserving diversity in situ in agriculture and in the food chain +

    DYNAVERSITY - Conserving diversity in situ in agriculture and in the food chain DYNAVERSITY analyses and describes the actors involved in plant genetic conservation for agriculture in order to suggest management and governance Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Incontri RSR

  • Convocazione Assemblea ordinaria 2019 di RSR e inaugurazione della nuova sede +

    L'Assemblea ordinaria 2019 di Rete Semi Rurali è convocata venerdì 5 aprile 2019 a Scandicci in Piazza Brunelleschi 12 alle Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18

Campagne

  • Comunicato stampa - L’Ufficio Brevetti Europeo prende un abbaglio ed è costretta a concedere un nuovo brevetto per riproduzione convenzionale. Concesso brevetto sui cocomeri +

    C o m u n i c a t o  s t a m p a  L’Ufficio Brevetti Europeo prende Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13

Calendario Attività

Come a Roma durante la 2° riunione dell'Organo Direttivo (OD) del Trattato Fao, Francia Germania e Canada fanno blocco contro il sostegno al Trattato.
A lanciare il grido di allarme attraverso una serie di richieste sui criteri di attuazione e di sostegno al Trattato FAO è l'International NGO/CSO Planning Committee for Food Sovereignty (IPC).