Comunicato Stampa

L’ufficio Europeo Brevetti (EPO) conferma il brevetto su broccoli e pomodori 

In futuro potranno essere ammessi anche brevetti su piante e animali derivati da miglioramento genetico convenzionale

 scarica il documento in PDF

 Monaco, 27 Marzo 2015: Il Consiglio di Appello Allargato dell’Ufficio Europeo Brevetti (EPO) ha deciso sui precedenti casi riguardanti broccoli e pomodori (G2/12 and G2/13). L’ EPO ha chiarito che piante ed animali derivanti da miglioramento genetico convenzionale possono essere brevettate. Per contro, la legge sui brevetti proibisce il brevetto sui processi di miglioramento quali la ricombinazione e la selezione. Questa decisione piuttosto illogica è l’esito atteso a lungo di un precedente caso riguardante la brevettabilità di piante ed animali derivanti da miglioramento convenzionale.

Comunicato stampa. Peperone libero!

 L'intera Europa si oppone al brevetto di syngenta sulle piante di peperoni

 Monaco/ Berna/ Zurigo, 3 Febbraio 2014. Un'ampia coalizione di 32 Ong, insieme ad associazioni contadine e di costitutori provenienti da 26 paesi dell'Unione Europea hanno depositato oggi un'opposizione al brevetto sul peperone concesso a Syngenta. L'azienda ha brevettato la resistenza a un insetto, “copiandola” da una pianta selvatica di peperoncino. Brevetti di questo tipo non solo sono discutibili sul piano etico, ma aumentano la concentrazione del mercato delle sementi, ostacolano l'innovazione, e di conseguenza sono una minaccia per la sicurezza alimentare globale. Per sottolineare la questione, gli oppositori, mentre depositavano l'istanza, hanno offerto una zuppa al peperone agli impiegati dell'Ufficio Brevetti Europeo.

Semi legali per il riconoscimento del diritto dei contadini alla selezione e commercializzazione dei semi di varietà da conservazione

Chi controlla i semi, controlla l’alimentazione... Decide quando,come e cosa mangeremo domani.

Comunicato Stampa

 L’Ufficio Europeo Brevetti “zona franca” per la democrazia

 Giornata Mondiale dell’alimentazione: Proteste contro i brevetti su piante e animali a Monaco

 

Monaco di Baviera 16 ottobre 2013. Associazioni contadine e della società civile protesteranno insieme contro i brevetti su piante e animali in parallelo all’incontro del Consiglio d’Amministrazione dell’Ufficio Europeo dei Brevetti (Epo), la più alta istituzione di controllo in materia di proprietà intellettuale. Gli attivisti stanno installando barriere all’ingresso del palazzo dell’Epo di Monaco dove oggi avrà luogo l’incontro. L’allarme che lanciano gli attivisti è che l’Epo sia una “zona franca” per la democrazia.

La proposta di costruzione della legge è nata un anno e mezzo fa con lo scopo politico di costruire uno spazio normativo dove la piccola agricoltura possa essere distinta dall’agricoltura imprenditoriale e, a maggior ragione, industriale. Tale nuovo spazio ricco di contenuti è frutto di una riflessione e costruzione graduale di tutte le associazioni che promuovono la Campagna (http://www.agricolturacontadina.org/).

Vi invitiamo a scaricare l'ultima bozza della legge che verrà presentata al MiPAAF.