Attività
Sono ormai molte le attività che vedono partecipe Rete Semi Rurali insieme ai suoi soci. Per renderle più chiare e trasparenti abbiamo creato questa sezione del sito, organizzandole sulla base delle diverse tipologie: progetti italiani, progetti di ricerca europea, le campagne, gli incontri di Rete Semi Rurali e quelli a livello europeo del Coordinamento Let's Liberate Diversity (ECLLD). Nel tempo aggiorneremo questa sezione con la parte storica del vecchio sito, in modo da condividere sul sito il lungo percorso fatto in questi 10 anni.

Progetti Italiani

  • parole contadine - Nuove forme di comunicazione in agricoltura, esperienze a confronto +

    La necessità e opportunità dell'incontro nasce dalla consapevolezza che l'agricoltura sta subendo dei profondi cambiamenti che riguardano non solo i Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Progetti Europei

  • DYNAVERSITY - Conserving diversity in situ in agriculture and in the food chain +

    DYNAVERSITY - Conserving diversity in situ in agriculture and in the food chain DYNAVERSITY analyses and describes the actors involved in plant genetic conservation for agriculture in order to suggest management and governance Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Incontri RSR

  • Nasce la Rete Semi Rurali +

    Nasce la Rete Semi Rurali Nasce a Scandicci la Rete Semi Rurali8 Associazioni si sono riunite per formalizzare un patto di impegno comune Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11

Campagne

  • Comunicato stampa - L’Ufficio Brevetti Europeo prende un abbaglio ed è costretta a concedere un nuovo brevetto per riproduzione convenzionale. Concesso brevetto sui cocomeri +

    C o m u n i c a t o  s t a m p a  L’Ufficio Brevetti Europeo prende Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13

Calendario Attività

Il 12 marzo 2010, dalle 13:30 alle 14:30 una delegazione dei promotori della Campagna popolare per l'agricoltura contadina è stata ricevuta a Roma, presso il Ministero per le Politiche Agricole, dal dott. Franco Contarin, responsabile del settore tecnico del Ministero, incaricato dal ministro Luca Zaia di organizzare un primo incontro esplorativo.

La delegazione era composta da Antonio Onorati (ARI), Massimo Angelini (Consorzio della Quarantina), Plinio Pancirolli (Antica Terra Gentile), Roberto Schellino (Asci).
Il dott. Contarin ha mostrato attenzione, concretezza e interesse per la nostra proposta.
Dopo avere esposto le ragioni della Campagna e i suoi obiettivi (tra questi, prioritaria, l'apertura di un tavolo di confronto e concertazione per giungere al riconoscimento giuridico dell'agricoltura contadina), e dopo avere avuto conferma dell'interesse del Ministro per i temi da noi avanzati, abbiamo convenuto sull'importanza di arrivare al più presto a un primo vaglio giuridico della proposta.
Per questo scopo, i membri della delegazione, hanno concordato i seguenti passi:
a. formazione, entro 5 giorni, di una commissione ristretta formata da persone che conoscano a fondo le tematiche affrontate sotto l'aspetto tecnico e giuridico;
b. preparazione e presentazione al dott. Contarin, entro 20 giorni, di una bozza organica di disegno di legge, formata a partire dal testo della petizione della Campagna: questa bozza sarà presentata al Ministro e proposta ai responsabili dell'area giuridica del Ministero;
c. richiesta di un incontro di confronto con i responsabili dell'area giuridica del Ministero.
Per preparare questa bozza, è necessario raccogliere dati su norme favorevoli al mondo contadino approvate in altre regioni europee, in modo da trovare un sostegno per le proposte.
Quindi, chi abbia conoscenze giuridiche o conosca norme che possano offrirci spunti e sostegno, è invitato a mettersi al più presto in contatto scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(fonte: notizie brevi dal Consorzio della Quarantina 1-15 marzo 2010).